Liverani: 'Vi racconto com'è nata la mia parata al 93'. Gasato? Più che altro...'

di Redazione MonzaNews
articolo letto 910 volte
Luca Liverani
Luca Liverani

Vi proponiamo le dichiarazioni del portiere biancorosso Luca Liverani, man of the match nel pari casalingo contro il Pisa.

- Luca, partiamo dal finale: raccontaci com'è nata la parata.
"E' nata da un po' di intuito".

- E' che l'anno scorso avevamo Battaiola che parava tutto...
"Sì, so tutto, sullo zampino del mister non ci piove: c'è sempre. Comunque ci vuole intuito, con Umberto (Eusepi, ndr) ci avevo già giocato e fortunatamente non ha cambiato".

- Dove avevate giocato insieme?
"A Salerno".

- Gasa tanto una parata così al 93' in Monza-Pisa?
"Più che altro sono contento perché sono riuscito a far portare a casa un punto ai miei compagni. Quella è la cosa più importante".

- Come hai visto il Monza al netto delle assenze di Caverzasi e Cori?
"Sinceramente bene. Come ha detto il mister oggi era tutt'altro che facile, tra l'avversario e il campo che metteva in difficoltà le nostre qualità. Invece ci siamo difesi bene e abbiamo provato a giocare palla a terra finché abbiamo potuto. Poi la stanchezza e il fatto che avevamo davanti il Pisa, un avversario che si presenta da solo, nella loro distinta non c'è nessuno che non ha mai fatto la categoria, nel secondo tempo siamo calati. Ma non abbiamo mai mollato un pallone. Abbiamo dato tutto quello che potevamo dare".

- Nell'ultima azione della partita, tu eri nelle condizioni migliori per giudicare cosa è successo in area: secondo te era rigore?
"Da come l'ho vista io, secondo me no. Ma è stata una frazione di secondo. Eusepi era tra tre avversari e l'arbitro non so cosa ha visto. Dal mio punto di vista, dal davanti, non era rigore. Poi bisogna rivederlo. Cos'ho visto? Eusepi in mezzo a tre, che stava andando a calciare, ma a quel punto è normale che sia scoordinato e non è che se casca devi fischiare il rigore. Però questo è il mio punto di vista, finché non lo rivediamo non possiamo dirlo con certezza".

- Quando c'è un calcio di rigore parato, al 99% si dice che l'ha sbagliato l'attaccante, ma nel tuo caso si può dire che sei stato più bravo te a pararlo.
"Non ti so dire se l'ha calciato bene o male, io dico che nel duello è avvantaggiato l'attaccante. Poi ci sono tanti aspetti in un rigore: dalla fortuna, dall'errore dell'attaccante. Se tu portiere individui la palla ma l'attaccante calcia bene, non la prenderai comunque mai. Questo è certo".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI